Bus troppo lunghi. De Franceschi: "Com'è possibile elargire 2 milioni di euro per bus non omoogati?"

L'accusa del consigliere all'assessore Peri: "A noi interessa capire come sia possibile che l''assessore Alfredo Peri collezioni errori su errori senza mai alcuna conseguenza"

Charlie Gnocci misura gli autobus troppo lunghi della Tep

Il caso degli 8 filobus di Parma da mesi fermi in deposito perche'' non omologati alla circolazione in quanto piu'' lunghi di 18 metri finisce anche in Regione. Andrea Defranceschi, Capogruppo del Movimento 5 Stelle ha infatti presentato una interrogazione che "assolve" la giunta grillina della citta'' ducale, mentre mette sotto accusa i 2,2 milioni di finanziamento regionale erogati a Tep. "Un''altra scomoda eredita'' del passato per il sindaco di Parma Federico Pizzarotti. Un altro investimento infelice dell''amministrazione Vignali, che sta ricadendo anche sul nuovo presidente di Tep Mirko Rubini", commenta DeFranceschi, secondo cui "sicuramente il nuovo corso amministrativo risolvera'' la questione nella miglior maniera possibile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma "a noi- aggiunge il capogruppo- interessa capire come sia possibile che l''assessore Alfredo Peri collezioni errori su errori senza mai alcuna conseguenza. Ormai ne ha una collezione che potrebbe definirsi invidiabile, se non fosse che sono tutti a carico dei cittadini contribuenti". Dunque, dice il consigliere, "abbiamo presentato un''interrogazione per capire quali siano i motivi che spingano la Regione a finanziare allegramente progetti senza un approfondimento tecnico. Com''e'' possibile elargire 2,2 milioni di euro per veicoli non omologati? Sappiamo che questo problema potrebbe presentarsi anche in altre citta'', e sappiamo anche che il recepimento confuso da parte dell''Italia della direttiva europa, che distingue fra autosnodati e filobus, e'' un punto dolente". Ma, "ricordando anche la questione del Civis bolognese, va chiarito di chi siano le responsabilita''", conclude il consigliere regionale. (Agenzia Dire). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento