Autocisa, nove cantieri in strada: "Siamo al collasso"

Il sindaco di Spezia, Pierluigi Peracchini: "La nostra città è vittima doppia del caos autostradale: da una parte via Genova e dall'altra via Parma"

Il caso della A 15 piena di cantieri fa discutere. E riguarda inevitabilmente anche Parma. Il tratto Parma-La Spezia è uno dei più battuti in questi giorni, sull'Autocisa ci sono nove cantieri, "portano a rallentamenti da e per Spezia - scrive in una nota il sindaco di Spezia Pierluigi Peracchini -. La nostra città è, allora, vittima doppia del caos autostradale: da una parte via Genova e dall'altra via Parma. Chiedo a tutti i parlamentari espressione del territorio di farsi portavoce presso il Mit di questo disagio che potrebbe avere ripercussioni negative sull'economia della nostra città e una riorganizzazione complessiva dei cantieri". 

"Il caos autostrade che tiene in ostaggio la nostra Regione è diventato un caso nazionale di perfetto cortocircuito all'italiana, somma fra le inefficienze del concessionario e la responsabilità politica del Mit che ha deciso di paralizzare il traffico accelerando su verifiche contemporanee di viadotti e gallerie in tutta la Regione nel momento meno opportuno, ovvero quello della ripresa delle attività post lockdown, in particolare quelle logistiche, e delle vacanze degli italiani che, soprattutto da Piemonte, Lombardia e Emilia Romagna, si riversano sulla costa ligure".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Ecco cosa si può fare da lunedì 11 gennaio a Parma

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento