Autodetector: da agosto individuati 140 veicoli in fermo: debito di 147 mila euro

L’autodetector non lascia, anzi raddoppia: dal mese scorso, infatti, oltre ad individuare i veicoli circolanti soggetti a fermio amministrativo, “colpisce” anche le auto in sosta lungo le strade percorse dai mezzi pubblici

Da agosto individuati 140 veicoli in fermo amministrativo e 185 auto in sosta sui percorsi bus. L’autodetector non lascia, anzi raddoppia: dal mese scorso, infatti, oltre ad individuare i veicoli circolanti soggetti a fermio amministrativo, “colpisce” anche le auto in sosta lungo le strade percorse dai mezzi pubblici. Continua dunque senza soste l’attività della Polizia Municipale con l’Autodetector e numerosi sono gli utenti della strada finiti nell’obiettivo delle telecamere in grado di rintracciare i veicoli circolanti gravati da fermi amministrativi fiscali. 

Dal 19 Agosto lo strumento ha rintracciato ben 140 veicoli, che avevano complessivamente un debito con il Comune di 174.157 €: di questi 9 sono stati pignorati, 11 proprietari hanno raggiunto nell’immediato un accordo per il pagamento del debito contratto con il Comune di Parma a causa di sanzioni per violazioni al Codice della Strada non pagate, 25 veicoli risultavano in circolazione privi di copertura assicurativa, 9 circolavano in assenza della revisione obbligatoria; inoltre, 149 sono le sanzioni contestate a vario titolo ai conducenti o proprietari dei veicoli e 2 le denunceeffettuate a carico di cittadini in seguito all’attività con lo strumento.

Per la cronaca, da gennaio 2014, momento di inizio dell’attività con l’Autodetector, questi sono i risultati ottenuti: 245 sono complessivamente gli autoveicoli rintracciati che avevano accumulato debiti verso il comune per un totale di 749.157 €, 38 i veicoli pignorati, 78 i veicoli in circolazione scoperti da assicurazione, 22 i veicoli in circolazione privi della revisione periodica, 135 i veicoli, non pignorati a causa delle pessime condizioni che sono stati sequestrati o tolti dal suolo pubblico attraverso le procedure di legge, 9 i conducenti di veicoli stranieri fermati e identificati che avevano accumulato debiti con il comune per un totale di 78.000 €, la cui identificazione consentirà di addebitare le multe prese e non pagate ai rispettivi proprietari o conducenti abituali, e 11 le denunce effettuate a vario titolo  a carico di cittadini fermati nell’ambito dell’attività con lo strumento.

Sul secondo fronte, quello delle violazioni relative alla sosta in situazioni problematiche, la strumentazione è stata implementata con una ulteriore telecamera per il controllo delle soste abusive e, dall’8 settembre, è iniziata l’attività sperimentale con l’intento di sanzionare prevalentemente quei veicoli che, in violazione al Codice della Strada, recano intralcio al passaggio dei mezzi pubblici. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei 6 servizi effettuati con la nuova strumentazione sono state accertate 185 violazioni al codice della strada, in prevalenza di veicoli che stazionavano in spazi di fermata o lungo i percorsi degli autobus cittadini. In particolare sono state presidiate le vie principali della Città, l’asse Emilio Lepido – Repubblica – Mazzini – D’Azeglio – Gramsci – Emilia Ovest, la direttrice via Garibaldi – Trento – S.Leonardo, le vie di ingresso alla città, Langhirano, Montanara, Traversetolo, Baganzola, Mantova e altre strade di rilievo, Abbeveratoia, Fleming, Vittoria e Dei Mille, Mentana e Fratti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento