menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autogrill, il turno di notte? Un solo addetto. Proteste dei sindacati

La Filcams Cgil contro la decisione dell'azienda di mantenere una sola persona per il turno dalle 24 alle 5 per le stazioni di Medesano Est e Ovest. Filcams Cgil: "Sono quasi tutte donne, c'è un problema di sicurezza"

"Nei giorni scorsi -si legge in una nota della Filcams Cgil- si è tenuto un incontro con Autogrill richiesto dalla Filcams Cgil di Parma dopo che il colosso della ristorazione veloce ha comunicato ai propri dipendenti dei locali di Medesano Est ed Ovest, siti nella nostra provincia, la propria decisione di cambiare le modalità della turnazione notturna. Il nuovo assetto dei turni proposto da Autogrill vedrebbe un solo addetto nel locale nell'orario compreso dalle 24 alle 5 del mattino, a differenza della turnazione attuale che ne vede due. Tale decisione è stata motivata da ragioni di risparmio, dal momento che in quella fasce i ritorni economici sono esigui.

Il personale dei due locali è composto in stragrande maggioranza da donne che si troverebbero sole in un locale aperto tutta la notte in un contesto particolarmente rischioso, come alcuni fatti anche recenti hanno proprio in quei luoghi evidenziato. La sicurezza dei lavoratori viene barattata con l’esigenza di risparmiare e di nuovo si chiede ai dipendenti di rinunciare alla sicurezza per continuare ad avere un lavoro.

Autogrill ha illustrato al sindacato di categoria una serie di accorgimenti che sta mettendo in atto per far lavorare gli addetti in modo più sicuro, che tuttavia non sono risultati convincenti. La Filcams Cgil crede infatti che non possa bastare essere chiusi dentro dal’esterno o indossare un dispositivo che in caso di problemi dovrebbe attivare la chiamata agli organi d vigilanza, per lavorare dietro un bancone e contemporaneamente alla cassa di notte ed in un locale aperto al pubblico e posto su di una autostrada, per essere tranquilli. Su quel tratto autostradale la vigilanza comprende un presidio che va ben oltre i confini della provincia di Parma e si rischierebbe di avere una pattuglia delle forze dell'ordine ad una distanza tale da non permettere un intervento tempestivo.


Che dire poi di eventuali malori considerando gli accessi chiusi da lucchetti che impedirebber l'intervento dei soccorsi? È per tutte queste ragioni che le lavoratrici ed i lavoratori di Autogrill Medesano Est ed Ovest hanno ritenuto tale strada non percorribile e nei prossimi giorni valuteranno quali iniziative  intraprendere per contrastare tale decisione. Chiedono inoltre di sospendere la pianificazione della nuova turnazione prevista a partire dal 22 ottobre prossimo ed hanno richiesto un incontro con l'Azienda per tenere aperta la possibilità di un dialogo con la proprietà al fine di individuare gestioni differenti delle turnazioni che tengano conto della sicurezza sul luogo di lavoro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento