Velox, 479 vittorie, Greci: "Invitiamo Pizzarotti per concordare i risarcimenti"

L'invito rivolto al sindaco Pizzarotti per concordare con i Nuovi Consumatori i risarcimenti per quanti hanno pagato sanzioni per il velox lungo la carreggiata nord

Nuovo capitolo sul caso autovelox in tangenziale sud. Nel corso dell’incontro con la stampa Filippo Greci, Nuovi Consumatori, è partito dai dati per evidenziare i punti cruciali della vicenda. Ammonta a 850 mila euro il risarcimento che presenteranno i Nuovi Consumatori per le 474 sentenze vinte, riguardanti nel  90% dei casi la carreggiata nord e diventate inappellabili perchè passate in giudicate. Le 90 sentenze perse riguardano tutte sanzioni comminate lungo la carreggiata sud. Sulla questione degli appelli, 10 in totale esperiti dal Comune di cui 5 dal Comune di Parma e impugnati da Nuovi Consumatori, Greci risponde alle dichiarazioni dell’assessore Casa: “Nessuno ha pagato per non avere l’appello, andremo fino in fondo. Davanti a tutto questo, il Comune dice di aver rinunciato a 3 appelli per essersi dimenticato di presentare la perizia tecnica di parte. 1320 cittadini si sono rivolti a noi dopo aver pagato le contravvenzioni comminate sulla carreggiata nord giudicata illegittima dal giudice di pace. Per questo, per tutelare quelle persone che hanno pagato ingiustamente e perso punti dalla patente, avvieremo una causa di risarcimento da 8 milioni di euro”.

Per dimostrare quanto ipotizzato già da fine aprile, i Nuovi Consumatori hanno commissionato una relazione tecnica all’agenzia di investigazioni GL che ha scattato foto in periodi diversi da maggio a settembre. “Dalle foto si evince che l’impianto è stato tolto, mentre in carreggiata sud c’è ancora. Questa è una chiara ammissione di colpa da parte del Comune, anche se tardiva, che dopo aver perso i ricorsi sulle sanzioni nella carreggiata nord, fa togliere l'autovelox”, sottolinea Greci. Per avere un’ulteriore prova, i Nuovi Consumatori hanno contattato formalmente l’Anas, chiedendo spiegazioni riguardo alla disinstallazione dell’autovelox, ottenendo come risposta che l’autorizzazione riguarda un solo impianto fisso. “Questa è la prova che non c’era alcuna autorizzazione per l’attivazione di un autovelox nella carreggiata nord, si è trattato unicamente di un sistema per fare bancomat, considerando anche l’abbassamento dei limiti di velocità a 70km/h in una strada che dovrebbe essere considerata extraurbana principale. Non a caso gli automobilisti che sono stati sanzionati transitavano a una velocità tra 70km/h e 90km/h”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo Greci e i Nuovi Consumatori le motivazioni avanzate dall’assessore Casa sull’importanza dei velox in quei tratti sarebbero insufficienti se si considera il numero di incidenti relativo a tratti diversi e causato, sottolineano, dall’assenza di guard rail. Nessuna campagna ideologica contro il sindaco e il M5S, sostiene Filippo Greci: “Non siamo in sintonia con questa amministrazione e le sue politiche sulla sicurezza, il welfare e il decoro pubblico, ma non stiamo portando avanti una battaglia politica”. Per rispondere alle accuse, i Nuovi Consumatori hanno invitato un esponente del gruppo Amici di Beppe Grillo, Daniele Ghirarduzzi: “Apprezzo che ci sia la volontà dei Nuovi Consumatori di cercare un punto d’incontro con il Comune per risarcire i cittadini sanzionati. L’amministrazione non ha ascoltato adeguatamente il volere dei cittadini. Penso che Parma abbia bisogno di un governo con un forte connotato politico, scegliere assessori tecnici sulla base delle qualifiche spesso non è sufficiente, se poi si porta avanti un modo di agire autonomo. Vogliamo dare nuovi stimoli per dare connotati diversi al governo cittadino”. Davanti alla prospettiva di risarcimenti milionari, la proposta di Greci di un incontro formale con il sindaco Pizzarotti nella sede dell’associazione, per “concordare misure riparatorie per chi è stato danneggiato dai velox sulla carreggiata nord”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento