I nuovi autovelox in tangenziale? Uno già vandalizzato, vernice sul display

Ignoti hanno utilizzato vernice spray nera per offuscare il display fotografico di uno dei nuovi dispositivi elettronici posizionati lungo la tangenziale sud in punti sensibili per l'alta velocità. Speravano di rendere nulli i rilevamenti

Sono attivi i due nuovi autovelox posizionati lungo la tangenziale sud nel tratto compreso tra via La Spezia e il Campus. I dispositivi sono stati collocati, secondo quanto sottolineato dall'assessore Casa, per sensibilizzare gli automobilisti ed evitare incidenti. Uno dei due nuovi apparecchi però risulta già vandalizzato, ignoti hanno utilizzato una bomboletta spray nera per offuscare il display fotografico del dispositivo elettronico, probabilmente sperando di rendere nulli i rilevamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento