menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I bambini di Chernobyl visitano il municipio

Il delegato all’Associazionismo e alla Cooperazione, Ferdinando Sandroni: "Sono felice di incontrarvi qui in questa sala dove riceviamo le persone importanti. E voi lo siete. Grazie per essere qui e per i vostri sorrisi"

Il delegato del sindaco all’Associazionismo e alla cooperazione internazionale Ferdinando Sandroni ha ricevuto questa mattina in sala consiliare una delegazione di bambini della Bielorussia.

I ragazzi, una ventina in tutto, di età compresa tra i 7 e i 9 anni, vengono da due villaggi della cosiddetta zona rossa, quella in cui si sono fatti sentire maggiormente gli effetti dell’incidente nucleare di Chernobyl. “Sono felice di incontrarvi qui – ha affermato il delegato Sandroni – in questa sala dove riceviamo le persone importanti. E voi lo siete. Grazie per essere qui e per i vostri sorrisi”.
Il delegato del sindaco, che ha voluto conoscere personalmente tutti i 18 bambini presenti, ha anche consegnato un piccolo omaggio da parte del Comune di Parma, che si è andato ad aggiungere al set fatto di penne e matite preparato per ciascuno dei ragazzi dai volontari dell’Avis. Quanto al progetto di accoglienza, il tutto è stato curato come avviene ormai da oltre 10 anni, dall’associazione “Aiutiamoli a vivere”: in sala a fianco dei ragazzi, anche Renata Borelli, la referente parmigiana

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa

  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento