menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre bimbi rischiano di soffocare per aver inalato frammenti di cibo: salvati al Maggiore

Interventi in urgenza per tre bimbi di 10 mesi e 2 anni con una grave insufficienza respiratoria causata dall'inalazione di frammenti di cibo: semi di girasole, frammenti di arachidi e un pezzo di carota cruda

Tre bimbi salvati dal soffocamento nel giro di 24 ore. Succede all’Ospedale Maggiore di Parma, più precisamente nella struttura di Pneumologia ed Endoscopia Toracica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria. Il primo, nel pomeriggio di martedì, ad un bimbo di 2 anni di Salsomaggiore, poi, ieri mattina alle 6, a una bimba, sempre di 2 anni, di Reggio Emilia e infine l’ultimo intervento, attorno all’una di ieri pomeriggio, ad un bimbo di Parma di 10 mesi. Tutti e tre i piccoli pazienti, arrivati in urgenza all’Ospedale dei Bambini di Parma, presentavano una grave insufficienza respiratoria causata dalla involontaria inalazione di frammenti di cibo. Ora sono tutti in buone condizione, il bimbo di Salsomaggiore ha già fatto ritorno a casa, mentre gli altri due piccoli pazienti saranno dimessi a breve.  A raccontare la straordinarietà di quanto accaduto è la dottoressa Maria Majori, da oltre 15 anni pneumologo interventista della struttura, diretta da Angelo Gianni Casalini, che ha effettuato tutti e tre gli interventi. IL RACCONTO 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento