rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Medesano

Sgominata banda di ladri: il 'custode' infedele rubava il materiale edile: danni per 50 mila euro

I Carabinieri di Salsomaggiore, insieme a quelli di Medesano, hanno arrestato tre persone e ne hanno denunciate altre dieci: da un anno il dipendente aveva creato un mercato parallelo del materiale che sottraeva nella sua azienda

keeper-2

L'indagine è partita dalla segnalazione del titolare dell'azienda che, dopo aver notato alcuni ammanchi negli ultimi mesi, si è recato, nell'aprile del 2016 dai Carabinieri di Medesano; i primi sospetti erano proprio sul custode che, per molte ore, rimaneva da solo in azienda. Il suo ruolo, infatti, sarebbe stato quello di controllare il materiale che invece rubava. I militari hanno verificato, anche grazie alle telecamere della ditta, le responsabilità del 54enne che, sia di notte che in orario pomeridiano, sottraeva bancali e bancali di materiale, utilizzando un furgone. Il custode rubava anche litri e litri di gasolio che utilizzava per la sua autovettura privata e per quelle dei suoi famigliari. Le indagini, coordinate dal Pm della Procura di Parma Fabrizio Pensa, hanno portato all'esecuzione di tre misure cautelari, in carcere per L.A., il custode e gli arresti domiciliari per i suoi due complici, K.B. di 20 anni e M.A. di 41 anni, entrambi di orgine albanese e impiegati nel mondo dell'edilizia. Per tutti e tre il reato contestato è concorso in furto in abitazione. IL MERCATO PARALLELO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgominata banda di ladri: il 'custode' infedele rubava il materiale edile: danni per 50 mila euro

ParmaToday è in caricamento