Bando per il Palazzo del Governatore, Ghiretti: "Mancanza assoluta di progettualità"

Ieri la notizia della pubblicazione del bando da parte del Comune di Parma con scadenza il 20 gennaio. Il consigliere: "Pensare che in 12 giorni qualcuno possa presentare un piano tanto dettagliato mi pare quanto meno ottimistico"

Bando per la gestione del Palazzo del Governatore. Ieri la notizia della pubblicazione del bando da parte del Comune di Parma con scadenza il 20 gennaio. Oggi la prima reazione del consigliere comunale di Parma Unita Roberto Ghiretti. 

"Esiste una sottile ma ben definita linea -sottolinea Ghiretti- che separa la volontà di coinvolgere e condividere con la cittadinanza le decisioni, dall'incapacità di assumerne. Una linea che a mio parere è stata ampiamente superata nel caso dell'ultima iniziativa del Comune di Parma: una ricerca di gestori per il Palazzo del Governatore pubblicata martedì 8 gennaio sul sito dell'amministrazione. In questa sorta di annuncio (che peraltro ad un certo punto viene definito bando) si richiede infatti di presentare entro 12 giorni una manifestazione di interesse sotto forma di un progetto che dovrà prevedere “un servizio di qualità per la crescita e la promozione della cultura grazie alla messa a disposizione della sede di Palazzo del Governatore e delle attrezzature in dotazione”. I progetti presentati dagli operatori interessati dovranno inoltre “contenere una relazione descrittiva delle modalità di utilizzo dei locali in concessione e un ipotetico piano economico-finanziario”, comprensivo di utenze, vigilanza, assicurazioni, pulizia e ogni altro onere di gestione che saranno a carico dell’assegnatario.

Pensare che in 12 giorni qualcuno possa presentare un piano tanto dettagliato senza peraltro specificare quali siano i costi di gestione a cui si fa riferimento mi pare quanto meno ottimistico. Che un Comune poi chieda urbi et orbi un “ipotetico piano economico-finanziario” ha dell'incredibile, visto che un piano ipotetico non ha alcun valore. Ma l'aspetto più generale che mi lascia perplesso è l'apparente assenza di idee con cui questa amministrazione si accinge ad intervenire sul Palazzo del Governatore. Uno dei contenitori, giusto per ricordarlo, più prestigiosi della nostra città per il quale in quasi due anni l'assessorato alla Cultura non è stato evidentemente in grado di ipotizzare neanche qualche seria linea guida per definire un bando come si deve.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da tempo sostengo che l'attività di questo assessorato è divenuta sempre più Teatro Regio centrica, e questo episodio conferma, se ce ne fosse bisogno, le mie impressioni. Mi auguro che dal 20 gennaio, alla scadenza di questa “ricerca” di idee, si possa affrontare l'argomento un po' più seriamente e, se sarà possibile, Parma Unita è pronta a dare il proprio contributo. Ma la base di qualsiasi seria discussione è un progetto con cui l'Assessore ci spieghi cosa vuole fare, con che risorse e quali obiettivi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento