rotate-mobile
Cronaca Borgo Val di Taro / Roccamurata

Macabra scoperta a Roccamurata: sette bare in una discarica abusiva

La proprietaria del terreno é parente di un operaio che si occupa di esumazioni per conto di una onlus, e che è stato per ora indagato per abbandono di rifiuti. L'ipotesi è che abbia deciso di smaltire a costo zero

La Procura di Parma indaga dopo il ritrovamento di sette bare e pezzi di lapidi a Roccamurata di Borgotaro, in una discarica abusiva. La proprietaria del terreno é parente di un operaio che si occupa di esumazioni per conto di una onlus di Montecchio, e che è stato per ora indagato per abbandono di rifiuti. L'ipotesi investigativa è che l'uomo abbia deciso di smaltire il materiale 'a costo zero', senza rispettare costi e modalità previsti dalla legge. Nell'area della discarica sono intervenuti agenti della polizia municipale di Borgotaro, carabinieri della Compagnia cittadina, vigili del fuoco e operatori dell'ufficio tecnico comunale. La zona è stata transennata e sono state avviate indagini per verificare il contenuto delle bare - sei chiuse e una aperta, con vestiti e altri oggetti - che pare provengano dai cimiteri di Fornovo, Medesano e Noceto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macabra scoperta a Roccamurata: sette bare in una discarica abusiva

ParmaToday è in caricamento