menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minacciò di avvelenare i prodotti della Barilla: arrestato 'unabomber' genovese

In manette un 62enne di Sanremo: l'episodio più noto riguardava la nota azienda di Parma cui era stato prospettato l'avvelenamento dei prodotti stoccati nei magazzini

Aveva minacciato la Barilla che avrebbe avvelenato i suoi prodotti, stoccati nei magazzini, se l'azienda parmigiana non avesse ceduto ad una richiesta di denaro. Oltre al colosso alimentare aveva tentato di estorcere alcuni commercianti genovesi. La polizia di Stato, nella prima mattinata di ieri giovedì 5 aprile, ha arrestato in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Genova R.C., un pregiudicato 62enne originario di Sanremo, definito dagli inquirenti come l'"unabomber" genovese. L'uomo era stato condannato per i reati di tentata estorsione, fabbricazione e porto di esplosivi.

L’uomo era inoltre già noto agli investigatori della Squadra Mobile, che lo avevano arrestato nel 2009 a seguito di una lunga serie di scippi commessi nel centro cittadino, a bordo di motociclette di grossa cilindrata. E proprio gli uomini della Squadra Mobile - Sezione criminalità diffusa, dopo lunghe indagini, sono riusciti a rintracciarlo nelle prime ore del mattino di giovedì nel quartiere di Teglia. R.C. era da tempo latitante, e per anni era riuscito a sfuggire alla cattura. Arrestato, è stato portato nel carcere genovese di Marassi.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Attualità

    Vaccino: entro fine mese in arrivo 354mila dosi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento