Number 1 da Barilla al gruppo Fisi, lavoratori in stato di agitazione

Il coordinamento Rsu aziendale comunica che i dipendenti hanno appreso da un giorno all'altro di non essere più parte del gruppo parmigiano, il 17 luglio incontro con il nuovo gruppo che ha rassicurato sul futuro

In relazione alla notizia dell'avvenuta cessione della società Number1 effettuata da parte del Gruppo Barilla, il coordinamento RSU aziendale ha proclamato lo stato di agitazione del personale a seguito delle preoccupazioni espresse dai lavoratori di Number1, i quali da un giorno all'altro hanno appreso di non essere più parte del Gruppo Barilla. Nonostante le diverse rassicurazioni intervenute nei mesi scorsi circa il fatto che non erano in corso procedure per la dismissione di Number1, Barilla ha invece improvvisamente ceduto l’azienda al Gruppo Fisi, di cui ad oggi si conosce molto poco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il coordinamento RSU di Number1 accoglie tuttavia con fiducia la notizia diffusa dalla capogruppo che si è dichiarata intenzionata a mantenere l'attuale livello occupazionale dei 300 lavoratori coinvolti (oltre la metà dei quali negli anni scorsi erano stati distaccati dalla stessa Barilla). All'incontro del 17 luglio si misurerà nei fatti quali saranno i reali impegni sul mantenimento dell'occupazione e dei diritti contrattuali

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento