rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca Traversetolo

Spacca un bicchiere in testa al barista: poi lo riempie di calci e pugni

L'episodio è avvenuto alle 4 di pomeriggio: un uomo ha iniziato ad insultare la madre del titolare, poi lo ha aggredito: per lui 30 giorni di prognosi

Un'aggressione in piena regola, avvenuta in pieno pomeriggio davanti ad alcuni testimoni che, in quel momento, si trovavano nelle vicinanze di un bar. E proprio all'interno di questo locale è avvenuta la brutale aggressione che ha visto come vittima il titolalare del bar Jolly di piazza Fanfulla a Traversetolo: una violenza cieca senza un apparente motivo che ha provocato all'uomo lesioni ed una prognosi di 30 giorni. Erano circa le 16 del pomeriggio di ieri, 13 maggio quando un gruppetto di persone, due uomini ed una donna all'apparenza italiana, entra all'interno del bar: uno di loro, il più visibilmente ubriaco, aveva appena consumato una birra. All'interno del locale il titolare era insieme alla madre. Secondo la ricostruzione del barista un uomo del gruppo ha iniziato ad insultare la donna senza motivo. Così il titolare ha chiesto al cliente, visibilmente ubriaco, di andarsene ma per tutta risposta lui ha preso un bicchiere di birra e lo ha spaccato in testa al malcapitato. Poi ha infierito con calci e pugni. Il titolare non si è arreso ed è riuscito a cacciare l'aggressore, che si è allontanato insieme ad un amico a bordo di un'auto. Le indagini sono in corso: un contributo significativo potrebbe arrivare dalla visualizzazione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza del Comune di Traversetolo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacca un bicchiere in testa al barista: poi lo riempie di calci e pugni

ParmaToday è in caricamento