menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Autocisa, ecco le barriere acustiche: 2,5 milioni di euro per Rubbiano

L’intervento si è sviluppato in entrambe le carreggiate. Le barriere antirumore sono state installate a una distanza minima di 2,5 metri dal bordo. I pannelli sono in alluminio microforato fonoassorbente

Sono entrate in funzione da qualche settimana le barriere acustiche che proteggeranno Rubbiano dal rumore del traffico sull’A15.
Così come previsto nel progetto di Autocisa, società che ha attuato l’intervento, si è lavorato su due tratti realizzando una barriera sul centro della località e l’altra a salvaguardia della zona dove sta sorgendo un centro residenziale.

Il rilievo dell’opera è stato sottolineato nel corso di una conferenza stampa svoltasi questa mattina in Municipio a Solignano e alla quale sono intervenuti il sindaco di Solignano Gaetano Carpena, il presidente della Provincia di Parma e vicepresidente di Autocisa Vincenzo Bernazzoli, l’ingegner Paolo Pierantoni  consigliere delegato di Autocisa.

“Ogni attività dell’uomo comporta ricadute sullo stato di benessere dei cittadini. Il nostro compito di amministratori è fare di tutto per rendere compatibile lo sviluppo e la qualità dell’ambiente – ha detto Carpena -  Oggi possiamo dire che l’annoso problema del rumore è stato risolto grazie ad Autocisa e alla Provincia che aveva assunto questo impegno”.

“All’interno del piano delle bonifiche acustiche di circa 20 milioni di euro, questo di Rubbiano è uno degli interventi più significativi, del valore di 2,5 milioni di euro. La cosa più importante – ha sottolineato Pierantoni -  è che sono attesi abbattimenti del rumore fino a  16 decibel. Il nostro impegno non finisce qui, per sei mesi avvieremo un monitoraggio in modo da verificare l’effettivo assorbimento di quanto previsto”.  

“E’ importante che non ci siano rotture nel rapporto con i cittadini, soprattutto su questioni ambientali. Noi vogliamo tenere in equilibrio sviluppo e ambiente e per farlo è necessaria la collaborazione fra istituzioni, cittadini e imprese, come in questo caso – ha spiegato Bernazzoli sottolineando il rilievo che i Corridoio intermodale Tirreno Brennero può avere per la crescita dei territori “E’ un asse che va sempre più potenziato Fra poco partiranno i lavori del 1° stralcio della Bretella e vogliamo che queste opere siano di beneficio per il territorio”.

Il progetto
Il progetto di Autocisa Spa ha riguardato  la bonifica acustica di ricettori interessati dal rumore prodotto dal traffico veicolare dell’Autostrada  A15 Parma – La Spezia.
L’intervento si è sviluppato sia in carreggiata nord (La Spezia – Parma) che in carreggiata sud (Parma – La Spezia). Le barriere antirumore sono state installate a una distanza minima di 2 metri e 50 cm dal bordo pavimentazione. Sono costituite da pannelli in alluminio microforato fonoassorbente nella parte inferiore e intermedia, e da pannelli trasparenti in vetro stratificato nella parte superiore su cui sono state posizionate decalcomanie di uccelli in volo per impedire che gli uccelli vi si schiantino.

Nei tratti in cui la barriera e’ posizionata in rilevato,si è previsto, nella parte inferiore, un pannello in calcestruzzo alleggerito mentre nei tratti in cui l’autostrada e’ in trincea ed e’ delimitata ai lati da muri, questi sono stati rivestiti con pannelli fonoassorbenti.
La barriera antirumore e’ poi stata fissata su supporti di tipo diverso a seconda dei tratti: plinti fondati su micropali, cordolo in c.a., oppure muri esistenti.

Lo sviluppo longitudinale complessivo delle barriere antirumore è di 1372 m per un’altezza variabile tra 3 e 5 metri ed una superficie schermante pari a circa 6234 mq. Il rivestimento dei muri con pannellature fonoassorbenti ha uno sviluppo complessivo di 181 metri e superficie fonoassorbente totale pari a circa 572 mq. E’ in programma l’esecuzione di misurazioni fonometriche post intervento. L’importo dell’intervento ammonta complessivamente a circa 2,5 milioni di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento