menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Barriere architettoniche, stazione ancora inaccessibile ai disabili

La temporary station, che rimarrà temporanea almeno per due anni, non è dotata di ascensore, per un disabile il viaggio in treno è possibile solo con una prenotazione del servoscala 24 ore prima della partenza

Se una persona con disabilità avesse la necessità di prendere il treno dalla stazione di Parma per lei comincerebbe un lungo percorso fatto di telefonate e richieste a Trenitalia. Nella temporary station che poi così temporanea non sarà visto che passeranno sicuramente più di due anni per la conclusione dei lavori di quella che sarà la nuova stazione, non c'è un ascensore e manca la possibilità per una persona con disabilità di essere autonoma nell'accedere ai binari. Una scala con più di cinquanta gradini è interposta tra l'ingresso della stazione e i binari: l'unica possibilità è di richiedere il servizio di servoscala alle ferrovie, almeno 24 ore prima del viaggio.

Tutto il 2010 è trascorso tra le polemiche e lo scaricabarile fra Comune, Stu stazione e Ferrovie italiane. Poi a dicembre 2010 l'accordo per la realizzazione dell'ascensore a cura di Stu stazione e previsione di fine lavori in 2 mesi. Di mesi, invece, ne sono passati quasi 4 e dell'ascensore per i disabili, neanche l'ombra.

E' escluso quindi che una persona che si muove solo con la sedia a rotelle possa viaggiare quando crede o prendere un treno per emergenza, deve comunque avvisare 24 ore prima, altrimenti resta a piedi, bloccato nella stazione della città che è considerata all'avanguardia per quanto riguarda la politica a favore delle persone disabili ed ha promosso il "Libro bianco su accessibilità e mobilità urbana". "Per noi è un disagio incredibile -dice Chiara- non c'è la possibilità di accedere in autonomia ai binari, una volta volevo prendere il treno e non avevo avvisato prima. Alcuni amici si sono offerti di aiutarmi a raggiungere i binari ma il personale di Trenitalia non ha voluto per motivi di sicurezza, un disabile può viaggiare solo se rispetta le procedure previste. Se devo spostarmi da Parma in treno devo avvertire prima, questo mi crea disagio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento