menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia sfiorata a Berceto: 50enne intossicato dal monossido salvato dai Carabinieri

I militari hanno fatto irruzione dell'abitazione di via Pianello poichè l'uomo non rispondeva al telefono ai parenti: era accasciato sul pavimento in stato di semi inconscienza

Poteva essere una tragedia ma per fortuna non è stato così, grazie alla tempestività dei Carabinieri di Berceto e dei soccorritori del 118. Un uomo di circa 50 anni, originario di Berceto ma residente a Milano, dove lavora, è stato salvato all'interno della sua abitazione all'angolo tra via Berlinguer e via Pianello. I suoi parenti non riuscivano a contattarlo al telefono nella mattinata di martedì 3 gennaio: dopo alcuni tentativi ripetuti hanno avvisato i Carabinieri, temendo che gli fosse successo qualcosa. Una volta sul posto i militari, accompagnati da un parente, hanno prima provato a chiamarlo e poi hanno fatto irruzione all'interno dell'appartamento. Il 50enne era disteso sul pavimento in uno stato di semi incoscienza: l'elisoccorso lo ha trasportato all'Ospedale Maggiore di Parma, per poi trasferirlo a Fidenza all'interno della camera iperbarica. Il 50enne infatti è intossicato da monossido di carbonio: all'origine dell'incidente il mal funzionamento di una caldaia a gas, come verificato dai Vigili del Fuoco di Borgotaro che si sono recati sul posto per effettuare un sopralluogo. Se non fossero arrivati i soccorsi l'inalazione del monossido sarebbe stata letale per il 50enne. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento