Berceto, il sindaco fa appello ai cittadini: "Il 21 dicembre protesta contro i carrozzoni pubblici"

Il sindaco di Berceto Luigi Lucchi, noto per le sue lotte contro i tagli del Governo centrali ai Comuni, invita i cittadini ad un incontro pubblico a Berceto per il 21 dicembre. Domani 17 dicembre invece Luigi Lucchi sarà a Parma, presso la Parrocchia Maria Immacolata

Il sindaco di Berceto Luigi Lucchi, noto per le sue lotte contro i tagli del Governo centrali ai Comuni, invita i cittadini ad un incontro pubblico a Berceto per il 21 dicembre. Domani 17 dicembre invece Luigi Lucchi sarà a Parma, presso la Parrocchia Maria Immacolata per un incontro pubblico alle ore 18.30, in vista dell'incontro di Berceto" 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il 21 dicembre da Berceto, con tutti voi inizia una protesta, non violenta, contro l'ingordigia dello Stato. Senza categoria. Nessuno deve rimanere in silenzio. Lo Stato, la burocrazia, i carrozzoni pubblici mangiasoldi, ci rendono sempre piu’ poveri. Nel 2014, nonostante i proclami, gli annunci, il Governo e il Parlamento, pretenderanno ancora di piu’, da ognuno di noi, anche da coloro che economicamente stanno già male. Abbiamo l’obbligo, come cittadini, di farci sentire, di protestare. I carrozzoni pubblici hanno già rubato, dal 1997 ad oggi, ai bercetesi oltre  4.000.000 di euro. Lo Stato. quest'anno dalle tasse, dalle imposte comunali ha già preteso, andando contro la Costituzione, 2.404.114 euro. Ogni bercetese, oltre le tasse e le accise statati, ha dovuto pagare attraverso tasse e imposte comunali, per colpa dello Stato e della sua burocrazia, 2910 euro. Il 21 dicembre, con la presenza di tutti, nel Salone della Casa della Gioventù, a Berceto, alle ore 10, dobbiamo farci sentire altrimenti ci “massacrano” con altre tasse e altra burocrazia"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Sindaci: eletti Fiazza a Fontevivo, Boraschi a Palanzano, Canepari a Pellegrino, Restiani a Varano e Concari a Soragna

  • I rinforzi di Liverani, le trattative, la linea Krause: sullo sfondo il derby

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento