Provenzano, i legali chiedono il ricovero: "Condizioni contrarie al diritto alla salute"

I penalisti denunciano che il carcere di Parma avrebbe atteso due giorni per occuparsi dell'ematoma cerebrale che il detenuto aveva a dicembre a seguito di una caduta

I legali del boss Bernardo Provenzano, gli avvocati Franco Marasà e Rosalba Di Gregorio, chiedono il ricovero del loro assistito in una struttura sanitaria in cui gli "siano prestate le cure e l'assistenza che la sua condizione richiede". L'istanza è indirizzata al ministero della Giustizia, ai tribunali di sorveglianza di Roma e Bologna e al magistrato di sorveglianza di Parma. Citando le perizie effettuate su Provenzano che parlano di un quadro clinico di estrema gravità, tale da indurre il gup a sospendere il processo per la trattativa Stato-mafia in cui il boss è imputato, i penalisti denunciano che il carcere di Parma avrebbe atteso due giorni per occuparsi dell'ematoma cerebrale che il detenuto aveva a dicembre a seguito di una caduta.

"La collocazione in una cella - scrivono gli avvocati nell'istanza - (sia pure tardivamente dotata di letto con sponda e telecamera) non può essere ritenuta consona" alle condizioni del detenuto, riportato nell'istituto di pena, dopo il ricovero, le settimane scorse. "L'abbandono di un soggetto in queste condizioni fisiche - proseguono - "é contrario, oltre che ai principi di umanità anche al diritto alla salute e al diritto di permanenza in vita di un individuo". Nell'istanza si sollecita anche la revoca del carcere duro essendo venuta meno la pericolosità sociale del boss.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento