La Biblioteca Palatina rinasce: dalle 15.30 aperte le sale studio chiuse dal 2012

Stamattina si è svolta la cerimonia: in tempi rapidissimi, sono stati risolti i problemi di impiantistica che avevano portato il 27 ottobre del 2012 alla chiusura della struttura e di buona parte dei servizi

Giovedì 12 giugno alle ore 12.00 alla presenza del Direttore Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali e il Diritto d’Autore, dott.ssa Rossana Rummo, del Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia Romagna, arch. Carla Di Francesco e del Direttore dell’Istituto, dott.ssa Sabina Magrini, la Biblioteca Palatina è stata restituita alla città e ai suoi utenti.

Il momento è importante, perché, nonostante i tempi di grande crisi economica, grazie al sostegno del Ministero dei Beni, delle Attività culturali e del Turismo e alla competenza professionale della Direzione Regionale e della Soprintendenza per i Beni Architettonici e paesaggistici di Parma e Piacenza, in tempi rapidissimi, sono stati risolti i problemi di impiantistica che avevano portato il 27 ottobre del 2012 alla chiusura della struttura e di buona parte dei servizi.

Tutto ciò è stato reso possibile anche con il determinante aiuto di molti privati, enti o singoli cittadini di Parma e del mondo, e la collaborazione del FAI, delegazione di Parma. In particolare: la Fondazione Cariparma, la Camera di Commercio di  Parma, la Chiesi Farmaceutici, l’Unione Parmense degli Industriali, l’Associazione Italiana Mogli dei Medici, i Lions, i Rotary, Cariparma, la Gazzetta di Parma e l’Associazione “Voglia di Leggere – Ines Martorano”. La cerimonia di riapertura è stata introdotta dalla chitarra di Flaco Biondini.

Con questo annuncio la Biblioteca informa che dalle ore 15.30 di giovedì 12 giugno chi vuol studiare in Palatina potrà salire lo scalone e riprendere, finalmente, posto nelle sale di studio che sono state per tanto tempo chiuse. Nelle giornate di venerdì 13, 20, 27 giugno e 4 luglio 2014 la Biblioteca sarà aperta in via straordinaria sino alle ore 19.10 con orario prolungato. L’area monumentale della Biblioteca sarà visitabile inoltre ogni sabato mattina dalle ore 9.00 alle 13.00 grazie al supporto dell’Associazione Amici della Biblioteca Palatina e del Museo Bodoniano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal 15 giugno al 15 settembre si potrà visitare infine nella Galleria Petitot della Biblioteca la mostra “Hebraica Parmensia: Da molti luoghi e tempi: frammenti di memoria ritrovata, a cura di Pierfrancesco Fumagalli e Lucia Masotti, organizzata dalla Biblioteca insieme all’Archivio di Stato di Parma, all’Associazione Amici dell’Università di Gerusalemme, alla Biblioteca Ambrosiana e alla National Library of Israel - Institute of Microfilmed Hebrew Manuscripts.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Sindaci: eletti Fiazza a Fontevivo, Boraschi a Palanzano, Canepari a Pellegrino, Restiani a Varano e Concari a Soragna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento