Avanzo di bilancio, il Comitato Famiglie: "Usate i 16 milioni per i servizi educativi"

Il Comitato Famiglie, da sempre 'nemico' della giunta Pizzarotti sui dati del consuntivo 2012: "Si sono palesati fondi sufficienti a rivedere i durissimi interventi fatti a discapito delle famiglie con figli"

Blancio consuntivo 2012 del Comune di Parma. Le polemiche continuano. L'avanzo è di 16 milioni di euro ma in realtà i fondi non vincolati e quindi utilizzabili sono solo 1 milione di euro. Il consigliere comunale del Pd Massimo Iotti ha commentato i dati del bilancio sostenendo di utilizzare i soldi per intervenire sull'aumento delle tariffe per le scuole dell'infanzia.

Il Comitato Famiglie, da sempre 'nemico' della giunta Pizzarotti, critico sui temi dell'abolizione del Quoziente Parma e dell'aumento delle tariffe per le scuole, che sarà in vigore dal settembre 2013, commenta la notizia. I soldi dovrebbero essere usati per "rivedere i durissimi interventi fatti sui Servizi Educativi"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nei giorni scorsi abbiamo appreso dalla stampa -si legge in una nota- che il tanto atteso schema di Bilancio Consuntivo 2012 del Comune di Parma presenta un avanzo di 16 Milioni di Euro. Senza entrare nel giudizio sulle politiche fiscali dell’ultimo anno, crediamo sia evidente che si siano palesati fondi sufficienti a rivedere i durissimi interventi fatti sui Servizi Educativi a discapito delle famiglie con figli.

Per mesi ci è stato ripetuto che non c’erano soldi, ma che, in caso di eventuali disponibilità dal Bilancio Consuntivo, una parte di queste sarebbe stata destinata a mitigare l’effetto della soppressione del Quoziente Parma. Inoltre ci era stato promesso a più riprese, l’ultima nel corso di un incontro con alcuni Consiglieri Comunali di maggioranza, che saremmo stati consultati per trovare un’alternativa alla soppressione delle agevolazioni tariffarie sulla base delle risorse disponibili. Bene: siamo quì. Per l’ennesima volta esprimiamo la nostra disponibilità ad avanzare proposte fornendo il nostro contributo: è l’occasione per l’Amministrazione di dimostrare la propria coerenza al principio di partecipazione attiva dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento