menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio partecipativo: 500 mila euro per 21 progetti nei quartieri

Ecco l'elenco dei progetti

Sono 6186 i cittadini che hanno votato il Bilancio partecipativo 2017. 3491 donne e 2695 uomini: numeri che esprimono un'altissima partecipazione e, grazie alla quale, mezzo mezzo milione di euro saranno destinati alla realizzazione di nuove opere di utilità pubblica. Le votazioni on line su proposte dedicate ai quartieri, raccolte dai CCV di riferimento (massimo tre progetti per quartiere), già vagliate dai dirigenti comunali in termini di sostenibilità organizzativa, rappresentano un atto fattivo di democrazia diretta con il quale i cittadini sono stati protagonisti della destinazione degli investimento di una parte del Bilancio Comunale.

“Il successo in termini di partecipazione di questa consultazione è la riprova di quello che abbiano affermato. C'è voluto un tempo fisiologico affinché i cittadini volontari, la loro modalità d'azione, fosse percepita e coinvolgesse i residenti. Il successo di questa iniziativa si deve al loro lavoro che ha rinnovato un rapporto di adesione e coinvolgimento nella vita della città”. Ha commentato il Vice Sindaco Nicoletta Paci soddisfatta degli esiti raggiunti dall'iniziativa del Bilancio Partecipativo. Le consultazioni si sono concluse alla mezzanotte del 28 febbraio. Hanno votato cittadini residenti a Parma di età superiore ai 16 anni, utilizzando l’apposito sito internet. della città. “I risultati, che vengono elencati di seguito, smentiscono l'ovvia equazione di percentuali di votanti direttamente proporzionali al numero di residenti. La partecipazione più elevata si è registrata, invece, a Vigatto, dove uno dei progetti, quello riguardante il Parco Don Oliva, è risultato anche il più votato in assoluto. TUTTI I PROGETTI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento