Blitz dei Nas di Parma in un'azienda agricola: sequestrati 126 ovini

Un'ordinanza comunale del 2018 vieta l'allevamento e il pascolo a causa di un focolaio di brucellosi

I Carabinieri del Nas di Parma, in collaborazione con i colleghi della stazione di Brescello e personale del servizio veterinario dell'Ausl, nella mattinata di ieri hanno eseguito un'ispezione presso un'azienda agricola di Brescello. Hanno rinvenuto complessivamente 126 capi ovini tenuti in spregio a un'ordinanza comunale del 2018 che ne vieta l'allevamento e il pascolo a causa di un focolaio di brucellosi. Gli animali, quindi, sono stati sottoposti a sequestro cautelativo sanitario, in attesa di essere sottoposti alle relative analisi sulla malattie trasmissibili, da parte dell'Ausl. Al termine degli accertamenti, il titolare dell'azienda agricola è stato quindi segnalato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell'autorità. (Adnkronos) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento