Blitz dei poliziotti nei quartieri più 'caldi', sequestrato mezzo chilo di droga: espulsi 5 stranieri

Un cittadino pakistano, con precedenti per violenza sessuale nei confronti di una minorenne, è stato accompagnato al Cpr di Roma

Cinque espulsioni ed il sequestro di mezzo chilo di droga, tra marjiuna e hashish. Sono questi i risultati dei controlli che si sono svolti, nel corso della settimana appena trascorsa, da parte dei poliziotti della Questura di Parma, in collaborazione con due unità cinofile di Bologna, otto pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia e due auto della polizia Muncipale. Grazie all'uso dei cani antidroga gli agenti hanno scandagliato tutte le aree a rischio spaccio: da viale Vittoria a viale dei Mille, oltre ai controviali. Sono stati controllati anche molti parchi della città: i controlli si sono poi estesi anche al quartiere San Leonardo e al centro storico, in particolare in piazza Ghiaia.

Nel corso dell'operazione contro lo spaccio di droga è stato sequestrato mezzo chilo di droga, tra hashish e marijuana e sono stati identicate 90 persone e controllati 23 veicoli. Un cittadino pakistano 30enne, con precedenti per aver commesso una violenza sessuale su una minorenne, è stato espulso ed accompagnato al Cpr di Roma mentre un moldavo di 34 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato espulso con accompagnamento alla frontiera aerea. Altre tre stranieri irregolari, un ivoriano di 31 anni, un nigeriano di 24 anni e un marocchino di 34 anni, sono stati identificati in piazzale della Pace ed espulsi con ordine del Questore

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento