Cronaca

Blitz della polizia nei quartieri: espulsi due tunisini e un indiano

I tre, irregolari e con precedenti penali, sono stati accompagnati in Questura e poi allontanati dal territorio italiano

Si trovavano nei pressi dell'Ospedale Maggiore di Parma e non avevano con sè alcun documento di identità o di riconoscimento. Due cittadini tunisini, irregolari sul territorio italiano, sono stati rintracciati dagli agenti delle Volanti ed espulsi dal nostro Paese. Nel corso di alcuni controlli - effettuati con l'utilizzo di 20 pattuglie della Polizia di Stato, anche con il contributo del reparto prevenzione crimine di Reggio Emilia, infatti i due sono stati fermati vicino all'ospedale.

I due, senza fissa dimora, sono stati accompagnati in Questura e sottoposti ai rilievi dattiloscopici: entrambi tunisini avevano diversi alias, che utilizzavano quando venivano fermati. Erano già stati oggetto di espulsione amministrativa negli anni scorsi ed avevano alcuni precedenti per spaccio. L'Ufficio Immigrazione ha compilato le pratiche amministrative ed ha provveduto all'espulsione dei due.

Un cittadino indiano di 33 anni, irregolare sul territorio italiano, è stato fermato nel quartiere San Leonardo: l'uomo aveva alcuni precedenti per reati contro la persona e contro il patrimonio. Lo straniero è stato poi espulso dal territorio nazionale. Nel corso dei controlli - che hanno visto l'identificazione di 140 persone e di 56 veicoli - è stato sequestrato un piccolo quantitativo di hashish nel quartiere Oltretorrente. 

ì

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz della polizia nei quartieri: espulsi due tunisini e un indiano

ParmaToday è in caricamento