Blitz nei locali pubblici, passati al setaccio i negozi etnici: sequestro di alimenti e scarsa igiene

Uno straniero, con precedenti ed irregolare sul territorio, è stato espulso

Proseguono i controlli nei locali pubblici, effettuati dai poliziotti della Questura di Parma, in collaborazione con la polizia Locale e l'Ausl. Nella serata e nella nottata di ieri, venerdì 22 novembre, infatti sono stati effettuati alcuni blitz all'interno di alcuni negozi etnici, anche seguendo le segnalazioni di alcuni cittadini. I controlli, disposti dal Questore, sono stati messi in atto anche con il personale della Divisione Polizia Amministrativa e con le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Reggio Emilia. In via Raffaello è stato controllato un market etnico: all'interno sono stati identificati alcuni cittadini stranieri con precedenti penali. Uno di loro, irregolare sul territorio italiano e particolarmente pericoloso, è stato sottoposto ad un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale. Il locale è stato sanzionato per la mancata esposizione dei prezzi con una multa di oltre mille euro: gli addetti dell'Asl invece hanno sequestrato alcuni alimenti per mancanza di tracciabilità e per lo stato di cattiva conservazione. All'interno di un locale di via Milano le condizioni igieniche erano precarie: al titolare è stata comminata una multa di mille euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Pasta al glifosato: ecco i marchi che la contengono (e quelli da non dare ai bimbi)

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Firmato il Dpcm, coprifuoco e spostamenti: cosa cambia per i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento