Blitz nel Bed & Breakfast, pusher cerca di inghiottire le palline di coca e morde un carabiniere: 31enne arrestato

Per fermare il giovane, dal fisico atletico e possente, ci sono voluti sei militari

Quando ha visto entrare all'interno della sua stanza i carabinieri ha cercato in tutti i modi di disfarsi della droga e di resistere al controllo, arrivando anche a mordere un militare. Un giovane 31enne nigeriano, segnalato come possibile spacciatore, è stato arrestato nella giornata di ieri all'interno di un Bed & Breakfast di Parma. L'uomo, che si trovava in una stanza della struttura insieme alla compagna, aveva una trentina di ovuli di cocaina nel posacenere, per un totale di circa 60 grammi.

I militari sono entrati e lui ha cercato di inghiottire la droga, nel vano tentativo di distruggere le prove. Quattro carabinieri hanno tentato, con forti difficoltà, a fermarlo per ammanettarlo: solo dopo l'arrivo di altri due carabinieri l'uomo è stato reso inoffensivo. Il pusher, dal fisico imponente ed atletico, ha cercato di liberarsi dalla presa dei militari e ha anche morso uno di loro. Il nigeriano, senza fissa dimora e che quindi alloggiava da amici e in strutture ricettive della città, è stato arrestato per possesso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento