menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuole, protesta di Blocco Studentesco: "Pretendi il libro di testo unico"

Per dire stop al caro dei libri di testo e chiedere l'introduzione del libro di testo unico questa mattina i militanti del Blocco Studentesco hanno protestato davanti a diverse scuole di Parma

Per dire stop al caro dei libri di testo e chiedere l’introduzione del libro di testo unico questa mattina i militanti del Blocco Studentesco hanno protestato davanti a diverse scuole di Parma, distribuendo volantini e appendendo striscioni con su scritto 'Pretendi il libro di testo unico' e 'Stop alla mafia del caro libri'.

"Come già in altre città italiane - afferma Riccardo Rigoni responsabile provinciale del Blocco Studentesco - abbiamo voluto dire la nostra sul caro libri che puntuale, anche quest’anno, grava sulle tasche delle famiglie degli studenti e del quale nessuno sembra curarsi. Rilanciamo con forza la nostra proposta nazionale a favore dell'introduzione del libro di testo unico, il solo metodo applicabile per porre un freno allo strapotere delle case editrici”.


”Non è più accettabile che in nome di una non meglio precisata libertà d’insegnamento -conclude Rigoni- da anni gli studenti paghino gli scellerati accordi tra professori e le case editrici e siano costretti ad acquistare libri di testo nuovi che di nuovo hanno solo la copertina. Perciò invitiamo tutti gli studenti nell'interesse loro e delle loro famiglie, a richiedere con forza l'introduzione di questa misura, sicuramente rivoluzionaria per un paese dove anche il mercato dei libri scolastici assomiglia sempre più ad un racket' 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento