Blocco straordinario del traffico: dalle 8.30 alle 18.30. No dei commercianti

E' stato fissato per lo sforamento continuativo per 7 giorni consecutivi dei valori limite giornalieri previsti in base a quanto stabilito dall'Accordo regionale per la qualità dell'aria

Blocco straordinario del traffico per domenica 2 dalle 8.30 alle 18.30 entro l’anello delle tangenziali dovuto allo sforamento continuativo per 7 giorni consecutivi dei valori limite giornalieri previsti in base a quanto stabilito dall’Accordo regionale per il risanamento della qualità dell'aria. Il blocco è esteso alle auto Euro 3 ed Euro 4. Lo stesso Accordo, infatti, ha introdotto un meccanismo automatica che si attiva in caso di picchi di inquinamento che comportino lo sforamento del valore limite giornaliero di PM 10 (50μg/mcubo) per più di 7 giorni consecutivi.

Il meccanismo prevede che l’Arpa - Agenzia Regionale per l’Ambiente informi ogni martedì, giorno individuato per effettuare il controllo, mediante il Bollettino regionale di 'Liberiamo L’Aria', i sindaci sul numero di superamenti del valore limite giornaliero relativo ai 7 giorni precedenti. In caso di sforamento è prevista automaticamente, e senza possibilità di revoca, le limitazione della circolazione, la domenica successiva al giorno del controllo, nelle aree urbane degli enti che hanno aderito all’accordo, tra cui Parma, ed in cui si sono verificati gli sforamenti.

AGEVOLAZIONI PER IL TRAPORTO PUBBLICO LOCALE - Domenica 2 dicembre 2012 sarà valido l’abbonamento a 20 euro per 20 giornate. Vi sarà inoltre la possibilità di usufruire del biglietto unico giornaliero al costo di 1,20 euro, il che vuol dire poter utilizzare il normale biglietto singolo da 60 minuti per l’intera giornata.

DEROGHE PRINCIPALI - Anche per il blocco di domenica 2 dicembre 2012 valgono alcune deroghe fra cui la possibilità di circolare per i mezzi esclusi dall’ordinanza stessa se vi sono a bordo 3 persone - car pooling - se omologate a 4 o più posti, e con almeno 2 persone se omologate a 2/3 posti, così come per le auto a metano/gpl. Sono, altresì, esclusi dai limiti imposti dal blocco gli autoveicoli ad alimentazione elettrica o ibrida, car sharing (auto condivisa), i mezzi di emergenza e di soccorso, oltre ai mezzi di per la sicurezza pubblica, i taxi, gli autoveicoli diretti ad alberghi della città, mezzi ufficialmente adibiti al trasporto dei portatori di handicap e mezzi privati con a bordo portatori di handicap in possesso di apposito contrassegno ed altre fattispecie meglio precisate nel testo completo dell’ordinanza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

PARCHEGGI E SANZIONI – La deroga al blocco del traffico è prevista anche per gli assi viabilistici che permettono di raggiungere i parcheggi scambiatori interni, con la possibilità di accesso garantito ai seguenti parcheggi scambiatori: Palasport, Esselunga e Cavagnari. In caso di inosservanza al divieto è prevista la sanzione di 155 Euro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento