Dodicesimo giorno di sforamento: domenica 15 dicembre sarà blocco del traffico

Il provvedimento, limitato all'interno dei viali, scatta per l'accordo regionale a causa del superamento dei valori inquinati per oltre sette giorni - Bus potenziati e biglietto unico

Nella giornata di domenica 15 dicembre a Parma non si potrà circolare all’interno dei viali di circonvallazione (che saranno tansitabili senza limitazioni) dalle ore 8,30 alle ore 18,30. La misura – non prevista in situazione di normalità - viene proposta secondo la formula limitata adottata il giovedì, ma si è resa necessaria per effetto dell’accordo regionale sulla qualità dell’aria, in quanto Parma, unica tra le città della regione, ormai è il 15esimo giorno consecutivo di sforamento dei limiti del PM10. Ma i livelli, pur non avendo oltrepassato i limiti in tutte le giornate considerate, sono decisamente alti anche per gli altri comuni capoluogo. Il divieto di circolazione è come sempre esteso alla auto Euro 3 ed Euro 4. 

Sarà però consentito l’accesso ai parcheggi Toschi (da via IV Novembre, viale Toschi), e Goito (da viale Berenini, via Camillo Rondani e borgo Salnitrara). Anche per il blocco di domenica valgono le consuete deroghe: è prevista la possibilità di circolare per i mezzi con a bordo 3 persone (car pooling), per i veicoli alimentati a metano/gpl, per gli autoveicoli ad alimentazione elettrica o ibrida, per l’auto condivisa (car sharing) e per i veicoli condotti da persone ultrasettantenni, veicoli con a bordo portatori di handicap in possesso di apposito contrassegno, sempre, ovviamente, nel rispetto della segnaletica stradale e delle regole di accesso alla città storica. In caso di inosservanza del divieto è prevista la sanzione di 163 Euro.

“L’inquinamento urbano – fa notare l’assessore Gabriele Folli - ha cause certe (traffico, riscaldamento domestico, industrie) ed effetti certi. Sono ben consapevole che una domenica di blocco in più non risolverà in maniera definitiva il problema, ma può servire da riflessione a tutti noi per ripensare alle nostre abitudini, per promuovere un cambiamento culturale che ci porti a ridurre l’apertura dei 3 rubinetti dell’inquinamento atmosferico a cui tutti contribuiamoL’amministrazione – prosegue Folli - sta portando avanti politiche ed interventi a favore del trasporto pubblico: l’anno prossimo 30 vecchi mezzi verranno sostituiti con altrettanti ecologicamente più performanti; abbiamo incrementato del 25% la dotazione di corsie preferenzialiin città ed altri interventi sono previsti a breve; nelle domeniche di blocco abbiamo sempre dato la possibilità di circolare con il biglietto unico potenziando le linee, stiamo investendo sulla mobilità elettrica e potenziando la rete di ciclabili esistenti; stiamo lavorando con le aziende attraverso il piano spostamenti casa-lavoro e promuoviamo politiche a sostegno dell’efficientamento energetico degli edifici. Ma sono tutte misure che daranno i frutti nel medio periodo. Già oggi, invece, i cittadini possono fare tanto con semplici gesti quotidiani, quali ridurre il riscaldamento di 1 grado, usare meno l’auto o condividerla con i colleghi”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Purtroppo Parma ha già sforato per ben 12 giornate consecutive il limite dei 50 microgrammi per metro cubo, mentre ne bastano 7 per far scattare la chiusura domenicale straordinaria. E le previsioni meteo parlano di perdurare dell’alta pressione per altri 10 giorni, con il rischio che il superamento dei valori inquinanti continui nelle prossime settimane. “E’ necessario adottare misure drastiche a livello di bacino padano – fa notare ancora Folli - occorrono misure immediate e concrete: Parma propone la circolazione a targhe alterne in tutte le regioni del bacino padano al perdurare di condizioni meteo sfavorevoli al ricambio dell’aria”. Per incentivare l’uso del mezzo pubblico, la TEP ha annunciato che le linee urbane saranno potenziate e che il biglietto orario urbano varrà per l’intera giornata di domenica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento