Via Verdi, 40 mila euro di multe non pagate: Bmw pignorata e venduta all'incanto

Il proprietario e conducente della vettura è stato rintracciato e gli è stato contestato il mancato pagamento di 380 contravvenzioni per un importo complessivo di circa 40.000 euro, regolarmente notificate all’interessato

L’Autodetector ha colpito ancora, e questa volta ha anche “affondato”. La pattuglia della Polizia Municipale in perlustrazione con l’Autodetector si trovava a transitare dalle parti di via Verdi, quando l’apparecchiatura ha registrato la presenza di un’auto inserita nel data base nell’elenco degli evasori che hanno ignorato le notifiche per il pagamento di violazioni al codice della strada. Si trattava di una BMW 318 Cabrio di proprietà di un uomo albanese di 38 anni, residente appunto in via Verdi, che l’aveva parcheggiata sotto casa.

Il proprietario e conducente della vettura è stato rintracciato e gli è stato contestato il mancato pagamento di 380 contravvenzioni per un importo complessivo di circa 40.000 euro, regolarmente notificate all’interessato. Gli agenti hanno chiesto l’intervento dell’ufficiale di riscossione di Parma Gestione Entrate, che ha provveduto a disporre l’immediato pignoramento del veicolo. Di conseguenza la BMW non è già da ora più di proprietà del titolare e sarà venduta all’incanto con l’incasso a favore del Comune, per coprire il credito derivato dal mancato pagamento delle multe.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Mi fa piacere riscontrare ancora una volta la validità di uno strumento come l’Autodetector per colpire l’evasione a beneficio della collettività – fa notare l’assessore alla sicurezza Cristiano Casa – ma vorrei ancora una volta cogliere l’occasione per invitare i cittadini oggetto di notifiche per contravvenzioni non pagate a rivolgersi a Parma Gestione Entrate per regolarizzare la loro posizione, utilizzando anche la possibilità di rateizzare il debito, per evitare di trovarsi in situazioni incresciose come quella che è stata scoperta oggi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento