menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bomba carta contro la libreria di Casa Pound a Firenze: scritte per gli anarchici di Parma e Modena

Su un muro ritrovata la scritta "Andre, Tommy e Pippo liberi". Il riferimento è a tre giovani dei movimenti autonomi condannati pochi giorni fa a un anno e 10 mesi di reclusione perché accusati di aver dato fuoco alla casa di campagna di un ex membro di Casapound

La notte scorsa una bomba carta è esplosa davanti alla libreria dell'associazione culturale "Il Bargello", facente parte del circuito di CasaPound Italia. L’esplosione, avvenuta intorno alle 2 in via Gabriele D’Annunzio, è stata sentita in tutta la zona di Coverciano. Sul posto sono subito intervenuti gli agenti delle volanti e gli agenti della Digos. Su un muro ritrovata la scritta “Andre, Tommy e Pippo liberi”. Il riferimento è a tre giovani dei movimenti autonomi condannati pochi giorni fa a un anno e 10 mesi di reclusione perché accusati di aver dato fuoco alla casa di campagna di un membro di Casapound a Pellegrino Parmense, dove si erano tenuti alcuni incontro del movimento di estrema destra. 

Sulla matrice dell'episodio, accaduto dopo che il 14 gennaio scorso una ventina di persone incappucciate hanno lanciato pezzi di mattone e altri oggetti contro la struttura, non viene esclusa nessuna pista sebbene si indaghi negli ambienti anarchichi. Un commento è arrivato anche dal sindaco Dario Nardella: "Anche se non condivido le idee e le azioni di Casapound, non posso non condannare nuovamente questi episodi intimidatori e violenti che incitano altra violenza”. “

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento