Cronaca Oltretorrente / Borgo Pietro Cocconi

Borgo Cocconi, degrado e rabbia dei residenti. Folli: "Colpa dei cittadini incivili"

L'assessore all'ambiente e mobilità, Gabriele Folli, risponde alla lettera di denuncia di un residente di borgo Cocconi, Giacomo Poletti, che nei gironi scorsi ha segnalato il degrado in cui versa la strada

L'assessore all'ambiente e mobilità, Gabriele Folli, risponde alla lettera di denuncia di un residente di borgo Cocconi, Giacomo Poletti, che nei gironi scorsi ha segnalato il degrado in cui versa la strada.

Di seguito riportiamo il comunicato dell'assessore Folli.

Nei giorni scorsi è stato segnalato all'Amministrazione il degrado in cui versa borgo Cocconi, con particolare riguardo allo smaltimento dei rifiuti. Cassonetti attorniati da sacchi e sacchettini di rifiuti accatastati ne sono un esempio. E l'assessore all'ambiente e mobilità Gabriele Folli ha preso posizione in merito alla vicenda. "Si tratta - ha detto Folli - di una situazione incresciosa determinata in gran parte da comportamenti incivili di coloro che non rispettano le più elementari norme di smaltimento".

L'assessore ha interessato, da parte sua, i tecnici del Gruppo Iren affinché vengano svolte le opportune verifiche ed anche i soggetti deputati al controllo del territorio per quanto riguarda l'abbandono dei rifiuti affinché vigilino e contrastino il fenomeno anche attraverso l'applicazione delle sanzioni del caso. Il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti nelle vicinanze dei cassonetti troverà, nel tempo, una soluzione definitiva nel momento in cui il sistema di raccolta porta a porta sarà applicato in tutti i quartieri della città, venendo così meno la presenza dei cassonetti per i rifiuti residui, individuati dai trasgressori come impropri depositi di rifiuti ingombranti.

L'Oltretorrente sarà uno dei prossimi quartieri ad essere toccato dall'estendimento del sistema di raccolta porta a porta, in previsione entro il prossimo autunno. Ricordiamo a tutti gli utenti la possibilità di chiedere il ritiro gratuito dei rifiuti ingombranti presso il proprio domicilio al numero verde di Iren 800212607, previa prenotazione, e la possibilità di conferire, sempre gratutitamente, i rifiuti non contemplati nel sistema di raccolta domiciliare e stradale presso i 4 Centri di Raccolta presenti sul territorio comunale (Via Barbacini, Largo Simonini, Via Lazio e Via Bonomi).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo Cocconi, degrado e rabbia dei residenti. Folli: "Colpa dei cittadini incivili"

ParmaToday è in caricamento