Borgotaro, alla Bruschi sciopero ad oltranza contro gli esuberi

I sindacati di categoria Flai Cgil e Fai Cisl hanno indetto la mobilitazione: da oggi i lavoratori dell'azienda si fermano contro il piano di licenziamenti annunciato dall'azienda

Da oggi i lavoratori della Bruschi di Borgotaro sono in sciopero ad oltranza contro il piano di esuberi  previsto dall'azienda. "A seguito della totale chiusura della dirigenza della Bruschi Borgotaro Srl-si legge in una nota dei sindacati- a ridiscutere il piano di esuberi recentemente presentato e a riaprire la trattativa con i sindacati di categoria, Flai Cgil e Fai Cisl, unitamente a Cgil e Cisl confederali di zona, hanno deciso, di concerto con le lavoratrici della ditta conserviera, di proclamare uno sciopero a tempo indeterminato a partire dalla giornata odierna, sospendendo ogni forma di lavorazione.

Tale sofferta decisione si è resa necessaria a causa della indisponibilità della azienda, storica produttrice di funghi secchi e prodotti sott’olio, a rivedere il piano di licenziamenti, in cui si prevede il taglio del 50% del personale (6 su 12 addette) e nessuna garanzia per il mantenimento dell’attività produttiva a Borgotaro. I sindacati di categoria auspicano la riapertura di un tavolo negoziale finalizzato a contrattare tempi e modi per il mantenimento dell’attività produttiva a Borgotaro e la salvaguardia del maggior numero possibile di posti di lavoro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

  • Il contagio si espande: 13 nuovi casi nelle scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento