Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Borgo Val di Taro

Borgotaro: controlli dei Nas nelle strutture per anziani

I militari hanno verificato il rispetto delle normative sulla sicurezza e sul lavoro. Sanzionato un automobilista che stava per investire un'anziana sulle strisce pedonali e un altro senza assicurazione

I Carabinieri della Compagnia di Borgo Val di Taro nei giorni scorsi hanno effettuato un controllo straordinario del territorio dell’alta Val Taro e della Val Baganza. Il servizio, coordinato dal Comando Compagnia, è stato eseguito dai militari del Nucleo Radiomobile, delle Stazioni di Borgotaro, Santa Maria del Taro, Calestano e Solignano con la collaborazione dei Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Parma.

Scopo del servizio è stato quello di prevenire eventuali reati predatori e contro il patrimonio, reprimere il fenomeno dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, accertarsi del rispetto delle norme del codice della strada, tutelare la salute pubblica accertando il rispetto della normativa emergenziale anti COVID-19, accertare il rispetto della normativa sul lavoro e sulla salute nei luoghi di lavoro.

Per raggiungere tali finalità sono stati predisposti numerosi posti di controllo nei comuni di Borgo Val di Taro e Calestano, con l’impiego di diverse autovetture e militari nell’arco della giornata. Durante il servizio sono state controllate un centinaio di persone ed autovetture e diversi locali pubblici.

Il controllo alla circolazione stradale ha dimostrato il generale rispetto delle norme del codice della strada da parte dei cittadini del posto. Infatti, nonostante l’alto numero di autovetture controllate, sono state effettuate solo 3 sanzioni amministrative per violazione alle norme del codice della strada: nel dettaglio:

? una per la mancata copertura assicurativa obbligatoria da parte di un automobilista che gli è costata il sequestro del mezzo, la sanzione di euro 849 e la decurtazione di 5 punti sulla patente di guida;

? una per eccesso di velocità all’interno del centro urbano. In questo caso un automobilista, a causa dell’alta velocità, proprio davanti l’auto dei militari, stava per investire un’anziana signora sulle strisce pedonali. L’automobilista se l’è cavata con una sanzione di euro 41 mentre l’anziana signora, tranquillizzata dai carabinieri, si è subito ripresa dallo spavento;

? una per mancanza di requisiti di sicurezza di un camion. 

Riguardo alla normativa del codice della strada i militari dell’Arma hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Parma un 50enne non del luogo perché, dopo aver colliso con un’altra autovettura, si è rifiutato di essere sottoposto al test alcolemico. Per tal motivo, oltre a alla denuncia per guida in stato d’ebbrezza, gli è stata ritirata la patente di guida. 

Un altro automobilista, un 23enne, è stato trovato in possesso di un grammo di hashish. È così scattata la segnalazione alla Prefettura di Parma ed il ritiro della patente di guida.

Per quanto riguarda invece il rispetto della normativa emergenziale riguardante il contrasto al diffondersi dell’epidemia di Covid-19 i Carabinieri hanno controllato diversi luoghi di assembramento, tra cui numerosi esercizi commerciali, accertando in tutti i casi il rispetto delle norme e l’uso della mascherina.

I Carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Parma e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Parma, unitamente ai militari della Stazione di Borgo Val di Taro, hanno controllato a Borgotaro una Residenza per Anziani non autosufficienti. Il controllo ha riguardato:

? i titoli professionali degli operatori sanitari;
? la regolarità nelle assunzioni e nella gestione del personale;
? il rispetto della normativa emergenziale riguardante il contrasto al diffondersi dell’epidemia
di Covid-19 con particolare attenzione al triage all’ingresso, all’uso dei gel disinfettanti, al
corretto uso dei Dispositivi di Protezione Individuale sia degli ospiti che degli operatori
sanitari; 
? le scadenze dei farmaci presenti nella struttura e la giusta corrispondenza con le terapie prescritte per gli anziani ospiti;
? il corretto smaltimento dei rifiuti sanitari;
? la corretta gestione socio sanitaria ed assistenziale;
? le condizioni igieniche delle camere occupate dagli anziani e di tutti i luoghi della struttura;
? la correttezza sulle procedure di preparazione dei pasti e le scadenze di tutti gli alimenti presenti;
? il controllo sul rischio legionellosi.

Tutti i controlli hanno dato un esito positivo il che può tranquillizzare i familiari degli anziani ospiti della struttura.

Il controllo dei militari del N.A.S. di Parma e del N.I.L. di Parma, unitamente ai militari della Stazione di Borgo Val di Taro, è stato esteso anche a due bar del paese. In questo caso il controllo ha riguardato:
? la regolarità nelle assunzioni e nella gestione del personale;
? la regolarità dei corsi di aggiornamento in tema alimentare da parte dei lavoratori;
? il rispetto della normativa emergenziale riguardante il contrasto al diffondersi dell’epidemia
di Covid-19 sia dei lavoratori che dei consumatori presenti, con particolare attenzione
all’uso dei gel disinfettanti ed al corretto uso della mascherina;
? il corretto smaltimento dei rifiuti;
? le condizioni igieniche dei locali;
? la correttezza sulle procedure di preparazione dei pasti e delle bevande e le scadenze di tutti gli alimenti.
Anche in questo caso tutti i controlli hanno dato un esito positivo accertando il pieno rispetto di tutte le norme. Con tali servizi i Carabinieri della Compagnia di Borgotaro continuano la propria azione di controllo sia per prevenire e reprimere i reati e le attività illegali che per tranquillizzare i cittadini del posto con la presenza costante nel territorio delle autoradio dell’Arma.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgotaro: controlli dei Nas nelle strutture per anziani

ParmaToday è in caricamento