Cronaca

Borgotaro, parco eolico al Monte Santa Donna. Prc: "E' insostenibile"

L'impianto eolico sul crinale del Monte è osteggiato dai cittadini e dai comitati locali: 9 pale alte 150 metri vicino al passo: polemiche per il deturpamento del paesaggio e il rischio salute per i cittadini

Impianto eolico sul crinale del Monte Santa Donna a Borgotaro. La realizzazione deelle pale nei pressi del Passo Santa Donna è osteggiata dai cittadini e dai comitati locali. La sezione locale di Rifondazione Comunista si è epressa contro la decisione dell'amministrazione comunale di realizzare l'impianto che, secondo il segretario Paolo Piscina, deturperenne il paesaggio montano.


"Cosa c'è di sostenibile in un progetto da 9 pale di 150 metri -ha dichiarato Piscina a Rta Videotaro- che devastano una montagna? Cosa c'è di sostenibile nel fatto che alcune famiglie si ritroveranno queste pale che non li permetteranno di fare una vita normale? Consideriamo poi i problemi degli ultrasuoni e dei problemi di salute che sono già stati dimostrati da diversi studi. E' alternativa la multinazionale svizzera che viene a depredare il nostro territorio per prendere gli incentivi dello Stato?"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgotaro, parco eolico al Monte Santa Donna. Prc: "E' insostenibile"

ParmaToday è in caricamento