menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bormioli, i facchini scioperano e bloccano i cancelli: 'Nessun licenziamento'

Dalle ore 6 della mattina del 23 dicembre i facchini iscritti al Si Cobas che lavorano presso la stabilimento della Bormioli di Fidenza hanno incrociato le braccia: la loro richiesta è il mantenimento di tutti i posti di lavoro con la nuova cooperativa che è subentrata a quella vecchia

Dalle ore 6 della mattina del 23 dicembre i facchini iscritti al Si Cobas che lavorano presso la stabilimento della Bormioli di Fidenza hanno incrociato le braccia: lo sciopero, proclamato dal sindacato di base Si Cobas, che ha una sede proprio nella cittadina in provincia di Parma, è stato indetto per chiedere garanzie rispetto al cambio d'appalto. Una nuova cooperativa infatti subentrerà a quella esistente e i lavoratori temono che non ci sia per tutti, soprattutto per i facchini con un contratto a termine, il rinnovo dei contratti. Stamattina davanti allo stabilimento di via Caduti delle Carzole lavoratori e solidali hanno bloccato i cancelli: la loro richiesta è il mantenimento di tutti i lavoratori all'interno dello stabilimento, con lo stesso inquadramento salariale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento