Botte e insulti alla compagna davanti alla figlioletta: 57enne condannato

L'uomo è stato giudicato colpevole di maltrattamenti e condannato ad un anno e quattro mesi: violenza fisica e psicologica anche davanti alla minore, in un caso le ha lanciato anche una sigaretta accesa

Botte, insulti e violenze continue contro la compagna, di vent'anni più giovane di lui. Un uomo di 57 anni è stato condannato ad un anno e quattro mesi per maltrattamenti per gli episodi, che si sono verificati nel corso di ben nove anni e che la donna, dopo anni, si è decisa a raccontare ai carabinieri di Parma. Il quadro che esce dal racconto della ragazza è inquietante: gelosia, violenze psicologiche e fisiche, tanto che in alcune occasioni è stata anche trasportata al Pronto Soccorso. I soprusi avvenivano anche davanti alla figlioletta, che era costretta ad assistere alla scene violente. Dopo anni la compagna ha deciso di sporgere denuncia contro di lui: da quel momento sono partite le indagini. poi l'arresto e ieri la sentenza del Tribunale di Parma. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in via Bologna: 50enne incinta di sette mesi muore in casa

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Salsomaggiore: muore il medico termale Ghvont Mrad

  • Coronavirus, l'appello choc di una 26enne: "In 40 metri quadri in 6 con 4 figli: non abbiamo i soldi per fare la spesa"

  • "Chi non è residente deve lasciare l'abitazione": a Parma la truffa del falso avviso del Ministero dell'Interno

  • Coronavirus, Vigili del Fuoco in lutto: muore a 58 anni Giorgio Gardini

Torna su
ParmaToday è in caricamento