Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Botti ai domiciliari: sospeso dall'incarico di selezionatore di pallavolo

Confermato l'arresto per il 44enne sorpreso con un etto di cocaina in casa: il giudice ha disposto gli arresti domiciliari, la prima udienza sarà il 12 marzo

Marco Botti, il 44enne allenatore di pallavolo arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di cocaina si trova agli arresti domiciliari, dopo l'arresto da parte degli uomini dell'Antidroga della Questura. I poliziotti infatti hanno trovato nel suo appartamento un etto di cocaina, nascosto all'interno della custodia di una telecamera, oltre ad altri 50 grammi che aveva in tasca al momento del controllo. La notizia del suo arresto si è diffusa in poco tempo su tutto il territorio nazionale e nel mondo del volley. La Federazione italiana Pallavolo intanto lo ha sospeso dall'incarico di selezionatore territoriale per il volley femminile a Parma. Il giudice, durante l'udienza di convalida, considerata anche l'assenza di precedenti penali, ha concesso a Botti gli arresti domiciliari. I conoscenti e gli amici di Botti sono sconvolti: una sua ex giocatrice, che abbiamo intervistato, spera che sia tutto un equivoco. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botti ai domiciliari: sospeso dall'incarico di selezionatore di pallavolo

ParmaToday è in caricamento