Pescatori di frodo di notte nella golena del Po: una barca e 600 metri di reti illegali

Blitz dei Carabinieri forestali alle 2.30 di notte nel territorio di Polesine Zibello: a bordo della barca un quintale di pesce già pronto per il mercato dell'Est

L'arrivo delle forze dell'ordine ha interrotto la loro attività: i pesci presenti sulla barca, per un peso di circa in quintale, erano ancora vivi e sono stati rigettati nel fiume. Per i quattro è scattata una sanzione amministrativa per bracconaggio ittico, il sequestro dei mezzi, che verranno poi confiscati, e la proposta, per loro, del foglio di via obbligatorio. I quattro, tutti domiciliari a Ravenna, hanno dai 22 ai 49 anni ed erano in trasferta. Il pesce sarebbe andato ad alimentare un mercato sicuro: quello dell'Est, dove la carne di siluro è considerata pregiata. Gli inquirenti non escludono però che il pesce sarebbe potuto finire anche sulle nostre tavole. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Tra mercatini di Natale, teatri, concerti e vin brulè: ricchissimo week end di dicembre

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • E' morto Beppe Aliano, il 19enne rimasto coinvolto nello scontro di Fontanini

Torna su
ParmaToday è in caricamento