Bracconaggio a Neviano degli Arduini: la Polizia Provinciale ferma due persone in flagranza

La Polizia Provinciale ha intercettato due persone a bordo di un'auto che sono state trovate in possesso di un'arma lunga a canna rigata munita di ottica di precisione e con calibro vietato per l'attività venatoria

Il sequestro della Polizia Provinciale ai danni dei bracconieri

La Polizia Provinciale ha fermato due persone che, sulle colline di Neviano Arduini, praticavano bracconaggio. L’operazione, avvenuta nei giorni scorsi, è seguita alle numerose segnalazioni di attività di bracconaggio notturno di fauna selvatica di grossa taglia, come caprioli e daini. Per questa ragione sono stati predisposti alcuni servizi in coordinamento con le Guardie Venatorie Volontarie dell’A.T.C. PR 4. 

Questi i fatti: la Polizia provinciale intercetta due persone che, di notte a bordo di un’auto, illuminano con un potente faro i prati antistanti, in giorno di divieto assoluto di caccia. Fermati, i due vengono trovati in possesso di un’arma lunga a canna rigata munita di ottica di precisione e con calibro vietato per l’attività venatoria. Il controllo prosegue e viene accertato che uno dei due possiede un porto d’armi per fucile, ma scaduto da molti anni. 

La Polizia provinciale provvede subito al sequestro sia dell’arma sia del faro brandeggiabile e segnala all’Autorità Giudiziaria le due persone in concorso per aver esercitato attività venatoria in giornata di silenzio venatorio, con uso di armi vietate e per il più grave reato di porto illegale di armi. L’operazione portata a termine rientra nei servizi volti alla prevenzione e alla repressione degli illeciti in materia faunistica/ambientale predisposti sull’intero territorio provinciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento