menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regno Unito fuori dall'Ue: per i parmigiani l'Italia deve rimanere

Abbiamo cercato di capire cosa pensano i parmigiani di questo inaspettato avvenimento. La maggior parte di quelli che abbiamo intervistato, 18 su 25 sono per la permanenza dell'Italia nell'Unione Europea

Il Regno Unito è uscito dall'Unione Europea. Un fatto storico per tutti i cittadini. Abbiamo cercato di capire cosa pensano i parmigiani di questo inaspettato avvenimento. La maggior parte di quelli che abbiamo intervistato, 18 su 25 sono per la permanenza dell'Italia nell'Unione Europea, i restanti 7 per l'uscita immediata anche della nostra Nazione, seguendo ciò che è accaduto nel Regno Unito. 

"Per me l'Inghilterra ha fatto molto bene ad uscire e l'Italia dovrebbe fare la stessa cosa al più presto. E' un giudizio  categorico ma la penso così" commenta il titolare di un negozio di via Mazzini. Anche un cliente ha le idee chiare: "Uscire dal carrozzone dell'Unione Europea subito, questa è l'unica soluzione di tutti i nostri mali". Ma quella dell'uscita dell'Italia non è l'opinione maggioritaria. La maggioranza delle persone che abbiamo intervistato credono che per l'Italia quel passo non sia  necessario. "Gli inglesi hanno fatto bene, vivono una situazione diversa dalla nostra. L'Italia non deve uscire, sarebbe il passo definitivo  che ci farebbe fare la fine dell'Argentina del fallimento. Non dobbiamo farlo: gli inglesi hanno deciso ed è giusto che la decisione venga rispettata". "Non penso assolutamente che l'Italia debba uscire, lo scenario economico è molto diverso, la crisi che attraversa l'Inghilterra non è paragonabile a quella italiana. Da noi l'Ue ci dà la forza di andare avanti, non il contrario. In Italia sono le destre che puntano all'uscita dall'Ue" ci dice una studentessa universitaria in Pilotta. "Uscire dall'Ue? Assolutamente no. Gli inglesi ne pagheranno le conseguenze,  forse non hanno pensato a cosa gli attende ora. Sarà molto più difficile di prima arrivare alla fine del mese, poi con la crisi di Governo sarà estremamente difficoltoso risollevarsi" fa notare un professionista in piazza Garibaldi.

"In questo momento gli inglesi hanno fatto bene ad uscire,  il voto è stato per l'uscita nei quartieri più popolari, hanno votato i lavoratori in crisi, i precari, i proletari. E' bene che sia così. L'Italia invece non è ancora pronta perchè la sua economia imploderebbe. Tutto ciò è il risultato delle contraddizioni del capitalismo" ci racconta un giovane di un collettivo di estrema sinistra in via Farini mentre diffonde una rivista. "Certo che dobbiamo uscire come dice Salvini" ci racconta un uomo che dichiara di votare per la Lega Nord. "E' questa la soluzione di tutti i nostri mali. Finalmente gli inglesi hanno fatto quello che andrebbe fatto anche qui". "L'Unione Europea è fondamentale per il funzionamento di tutto il meccanismo istituzionale che coinvogle anche l'Italia, non vedo perchè uscire, è un organismo che ci tutela, c'è l'Efsa e tutta una serie di opportunità in più. Non capisco gli inglesi, ora dovranno gestirsela e non penso sarà facile, senza l'appoggio di un organismo come quello" sottolinea un giovane in via Farini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Vaccino, ora tocca all'Università: i tempi e le modalità

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Sport

    Serve SuperMan per la salvezza: Dennis pensa in grande

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento