Bruciano il portone di un'azienda e spediscono proiettili all'imprenditore: due arresti per estorsione

I carabinieri hanno fermato due persone: i dettagli delle indagini della Procura di Parma

I Carabinieri di Parma hanno arrestato due persone per estorsione aggravata. Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica hanno consentito di ricostruire la grave vicenda estorsiva e di far luce sull’intimidazione subita. Bruciato il portone della sede dell’azienda, recapitati proiettili all’imprenditore vittima, in corsa per l’aggiudicazione di un grosso appalto. I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa presso la Procura della Repubblica di Parma questa mattina alle ore 11.00.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto a Varano dè Melegari, esce di strada con l'auto: muore 33enne

  • Venditti: "Ci hanno tolto la luce, abbiamo interrotto il concerto: imbarazzante"

  • Artigiano 35enne di Busseto stroncato da un malore in vacanza

  • "Quel medico ha cercato di infilarmi le mani sotto gli slip: ho rischiato di ferirmi con l'ago"

  • Sorbolo, pauroso frontale tra due auto in via Mantova: tre feriti gravi

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

Torna su
ParmaToday è in caricamento