menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bus, intensificati i controlli per prevenire i borseggi sui mezzi pubblici

Sul fronte sicurezza, dodici le sanzioni nel fine settimana per violazione all'ordinanza per il contrasto della prostituzione. Comunicati i dati del Nucleo Decoro Urbano, con mille esposti gestiti nel 2010

Tutela delle persone che utilizzano i trasporti pubblici. Intensificati, questa settimana, i controlli della Polizia municipale per la prevenzione del fenomeno del borseggio all’interno degli autobus. I servizi, realizzati in regime di orario straordinarie attraverso l’uso di personale in divisa, hanno coinvolto 15 agenti per un totale di sei servizi effettuati all’interno di oltre 30 autobus della città.

Continuano anche i controlli sul fronte sicurezza urbana. Nel fine settimana sono state 12, le sanzioni, per violazione all’ordinanza per il contrasto al fenomeno della prostituzione. Sei di questi sono clienti. Multati anche un soggetto in evidente stato di ubriachezza intercettato dalla Polizia Municipale in vicolo Grossardi e un accattone molesto all’altezza di via Farini.

Proseguono inoltre le attività di presidio fisso serale in determinate aree della città: monitorate via Trento, via Palermo, via Venezia, via Milano, piazzale Carlo Alberto dalla Chiesa, piazza Garibaldi, piazzale Inzani, via Corso Corsi e via Dalmazia. Intensificati i controlli giornalieri anche in altre zone del centro storico, in particolare ai giardini di San Paolo e alla stazione ferroviaria.

Nucleo Decoro Urbano, oltre 1000 esposti gestiti in un anno

Oltre mille, 1002 per la precisione, gli esposti dei cittadini gestiti nel 2010. Questi i numeri del Nucleo Decoro Urbano, che l’Amministrazione comunale ha voluto alla fine del 2009 e che il Comando della Polizia municipale ha istituito con l’obiettivo di rispondere alle esigenze del cittadino e creare una maggiore vicinanza tra vigili e il territorio.

Oltre 400 sono gli esposti arrivati dai cittadini che riguardano il codice della strada (parcheggi selvaggi, viabilità, soste in aree non consentite, segnaletica mancante, superamento limite velocità), 175 per violazioni ai regolamenti comunali (potature piante, disturbi condominali, animali nelle aree verdi, attività rumorose), 83 per elementi di degrado urbano (scritte sui muri, atti vandalici, abbandono di rifiuti), 82 in materia di sicurezza urbana (prostituzione, spaccio, abusivismo commerciale, presenza tossicodipendenti e furti), 65 per veicolo abbandonati, 58 per conflitti tra pubblici esercizi e residenti, 57 per liti tra persone in aree urbane e verdi, 36 per controlli edili, 19 per presenza di persone sospette, 14 per controlli di esercizi commerciali e 13 per la presenza di accattoni molesti.

La gestione degli esposti ha coinvolto, per motivi organizzativi e di funzionalità, altri nuclei della Polizia Municipale quali quello della Prossimità, della Sicurezza Urbana e della Polizia Edilizia e Commerciale. 800 delle mille segnalazioni gestite sono passate attraverso gli uffici del Comune, cui i cittadini si sono rivolti, inoltrate poi in via del Taglio. Le restanti 200 sono invece arrivate direttamente alla Polizia Municipale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: già vaccinati oltre 41mila cittadini

  • Incidenti stradali

    Ciclista investito da un'auto a Felino: grave al Maggiore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento