Busseto: ladri incappucciati assaltano una stazione di servizio

I malviventi hanno colpito anche il bar Verdi e una villa, dove hanno rubato un'auto e una macchina spartineve

Hanno assaltato la stazione di servizio Repsol di via Consolatico Superiore a Busseto e non contenti si sono anche introdotti all'interno del bar Verdi di via Pallavicino e hanno rubato un'auto, un Opel Zafira e una macchina spartineve all'interno di una villa. Ladri scatenati nella notte nel Comune in provincia di Parma: i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Fidenza, insieme ai militari di Busseto, stanno cercando di identificare i responsabili. Il blitz è scattato alle 4 di notte: tre persone incappucciate sono entrate all'interno del distributore e dopo aver girato la telecamera in modo che non potesse riprenderli hanno assaltato l'area di servizio, distruggendo una porta a vetri. I ladri si sono portati via circa 2 mila dalla macchinetta self service delle sigarette e varie stecche. I proprietari, svegliati dall'allarme, hanno cercato di raggiungere i ladri che, nel frattempo, erano scappati. Il secondo obiettivo dei ladri è stato il bar Verdi di viale Pallavicino, dove i malviventi hanno rubato solo poche decine di euro. L'auto è stata rubata all'interno di una villa, così come la macchina spartineve che è stata caricata a bordo del veicolo. Le indagini sono in corso per risalire ai responsabili. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Telefonate per cambiare contratti luce e gas: Federconsumatori mette in guardia gli utenti

  • Bomba d'acqua a Parma: allagamenti e disagi alla circolazione stradale

  • Fatture false, società fantasma e fondi di denaro 'occulti' per evadere il fisco, tre arresti: sequestrati immobili di lusso

  • Assicuratore-pusher 37enne gestiva un traffico di marijuana e hashish in Università: quattro arresti

  • Gioca 5 euro e vince 66 milioni di euro: maxi vincita al Superenalotto a Basilicagoiano

  • Lavori sulla tangenziale Ovest di Parma: tutte le modiche alla viabilità

Torna su
ParmaToday è in caricamento