rotate-mobile
Cronaca

C'è una mosca nella pizza: campione di arti marziali sfascia la pizzeria e picchia i poliziotti

L'episodio era avvenuto all'interno di un locale dell'Oltretorrente: il 39enne è stato condannato ad un anno e dieci mesi

Prima ha lanciato la pizza con il piatto contro la vetrina del locale, poi se l'è presa con gli arredi della pizzeria, con i proprietari ed infine con due agenti delle Volanti, che sono giunti sul posto per cercare di riportare la calma. Un 39enne, campione di arti marziali ed alto un metro e novanta, è stato condannato dal Tribunale di Parma ad un anno e dieci mesi, che ora dovrà scontare nel carcere di via Burla. L'uomo, che ha alcuni precedenti penali, si trovava all'interno di una pizzeria quando, ad un certo punto, una mosca è atterrata proprio nel suo piatto, sulla sua pizza margherita. Il 39enne è andato su tutte le furie, ha accusato i proprietari della pizzeria ed ha scagliato la pizza contro una vetrina. A quel punto ha iniziato anche a danneggiare gli arredi: i proprietari hanno chiamato la polizia. Due agenti sono giunti sul posto per riportare la situazione alla normalità ma sono stati a loro volta aggrediti dal 39enne: hanno avuto dieci giorni di prognosi a testa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è una mosca nella pizza: campione di arti marziali sfascia la pizzeria e picchia i poliziotti

ParmaToday è in caricamento