Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Cadavere a Collecchio: il camion era parcheggiato da tre giorni

Il camionista francese aveva effettuato la consegna venerdì 31 maggio, poi il mezzo è rimasto nell'area di sosta

Cos'è successo da venerdì 31 maggio all'ora di pranzo di lunedì 3 giugno, quando è stato ritrovato il cadavere del camionista francese davanti all'area di sosta dei mezzi pesanti di un'azienda di Collecchio?. E' su questo punto che si concentrano le indagini relative al ritrovamento di un cadavere all'interno di un camion, avvenuto alle ore 13 di due giorni fa. Una delle ipotesi al vaglio è quella del suicidio: il lavoratore potrebbe essersi tolto la vita subito dopo la consegna. Ma per ora le indagini non escludono le altre piste. 

Secondo le prime ricostruzioni, infatti, il camionista avrebbe scaricato la merce e poi sarebbe rimasto fermo nel parcheggio, per tre lunghi giorni. Nessuno, fino al momento del ritrovamento, si sarebbe accorto della sua presenza. Il finestrino del mezzo pesante era rimasto aperto. Lunedì la chiamata al 118 da parte degli addetti alla portineria dell'azienda, poi l'arrivo sul posto delle forze dell'ordine - i carabinieri di Collecchio - i vigili del fuoco che hanno aperto le porte per consentire l'intervento dei soccorritori, i Ris che hanno effettuato i primissimi accertamenti per cercare di ricostruire l'episodio.

Secondo i primi accertamenti a partire dal giorno dopo in cui era stata fissata la consegna, l'azienda francese avrebbe provato ripetutamente a chiamare il suo dipendente, senza ottenere risposta. Dopo la notizia del ritrovamento del cadavere alcuni lavoratori dell'azienda hanno deciso di fermarsi per cinque minuti per ricordare il collega autotrasportatore. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadavere a Collecchio: il camion era parcheggiato da tre giorni
ParmaToday è in caricamento