menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luigi Chini

Luigi Chini

Cadavere nel Po: è Luigi Chini l'insegnante scomparso a Pavia

Un pescatore ha avvistato il corpo senza vita nel fiume tra Roccabianca e Sissa. I carabinieri lo hanno recuperato a Motta Baluffi. Si tratta dell'insegnante 57enne scomparso il 26 aprile scorso

E' stato un pescatore che si trovava tra Roccabianca e Sissa a dare l'allarme ai carabinieri. Ha visto il cadavere di un uomo trasportato dal fiume Po e ha chiamato i militari che lo hanno recuperato all'altezza di Motta Baluffi, sul versante cremonese. Il corpo senza vita è quello di Luigi Chini, insegnante 57enne, scomparso dalla sua casa di Miradolo Terme (Pavia), lo scorso 26 aprile. Il particolare che ha fatto pensare a questa ipotesi è la tuta nera della Nike indossata dall'insegnante al momento della scomparsa: simile quella ritrovata sul cadavere. Di lui si è anche occupato il programma televisivo 'Chi l'ha visto'. L'uomo insegnava a Lodi e il 1° maggio era stata ritrovata a Castel San Giovanni la sua auto con un biglietto di addio. Ma i parenti e i suoi alunni non avevano creduto al biglietto e avevano lanciato un appello proprio dalla trasmissione di Rai Tre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento