Cronaca

Calisto Tanzi in permesso per le Feste. "Le cose vanno un pò meglio"

"Sto meglio rispetto a mesi fa, ma ogni tanto mi capita ancora di avere difficoltà a parlare, ad articolare le parole. Un po' quello che mi succedeva in passato". Così Calisto Tanzi alla Gazzetta di Parma

Sto meglio rispetto a mesi fa, ma ogni tanto mi capita ancora di avere difficoltà a parlare, ad articolare le parole. Un po' quello che mi succedeva in passato". Così Calisto Tanzi alla Gazzetta di Parma, al suo rientro in ospedale dopo il permesso di passare qualche giorno a casa. Al Maggiore Tanzi è in detenzione domiciliare, e sta scontando la condanna definitiva per aggiotaggio a 8 anni e un mese. "I problemi di salute ci sono ancora, ma le cose vanno meglio, lo ripeto. Anche se oggi, forse perché a casa ho mangiato più del solito, ho un po' lo stomaco sottosopra". I pensieri, scrive Georgia Azzali, vanno anche al futuro, che si giocherà in meno di tre mesi, quando la Cassazione potrebbe cristallizzare la condanna per il filone principale del crac, a 17 anni e 10 mesi, e rispedirlo in carcere. "Si prende quel che viene" è la risposta di Tanzi alla domanda della cronista quando gli chiede se ha paura. 
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calisto Tanzi in permesso per le Feste. "Le cose vanno un pò meglio"

ParmaToday è in caricamento