Fontevivo, azzannata al volto da un cane: 62enne ricoverata in Chirurgia

Secondo una prima ricostruzione il cane, un mastino di proprietà di un vicino della figlia, avrebbe improvvisamente aggredito la donna colpendola al volto. Fortunatamente il morso non ha interessato gli occhi

Cane mastino

Una donna di 62 è rimasta ferita al volto azzannata dal cane di una vicina della figlia. E' successo a Fontevivo, paese in provincia di Parma, dove la donna era andata in visita dalla figlia e dalla nipote. Ora la sessantaduenne è ricoverata nel reparto di chirurgia plastica dell'ospedale Maggiore di Parma e dove è stata sottoposta ad un intervento per ridurre il profondo taglio provocato dal morso dell'animale. Non si conoscono i particolari dell'incidente, ma secondo una prima ricostruzione l'animale, un mastino, avrebbe improvvisamente aggredito la donna colpendola al volto, fortunatamente il morso non ha interessato gli occhi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Devasta la stazione rischiando di far deragliare un treno: arrestato 21enne tunisino

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Ribaltone Genoa: c'è Faggiano al posto di Marroccu

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

  • Tre sconosciuti nella piscina di casa: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento